“Il nome che mi chiama” – Una poesia di James Noël

Una poesia di James Noël, poeta haitiano, caro amico.

Il testo è tratto da Le sang visible du vitrier, in corso di traduzione

417048_10151160265613634_1347443118_n

I

à ma mère Marie Abel

LE NOM QUI M’APPELLE

Je suis qui se lave les mains

avant d’écrire

ne me demande pas comment je m’appelle

je n’ai pas de nom

je viens de là

de ce non-lieu qui cherche lune

pour s’exhumer de son point d’ombre

un nom d’auteur me fait bien mal

parce que poète

ça m’est égal

ni tapis rouge ne saura rendre

la justesse du sang qui me fait

passer

pour un vitrier qui vaut sa mort

je suis saigné

donc

je me lave

voilà mon nom qui vient de là

“”

IL NOME CHE MI CHIAMA

 Io sono quello che si lava le mani

prima di scrivere

e non domando il mio nome

perché io non ho nome

io vengo da lì,

non-luogo che cerca la luna

per riesumare il suo punto d’ombra,

nome d’autore che mi fa male

perché se poeta

è il mio nome

non importa –

un tappeto rosso non vi renderà

la precisione di questo sangue che mi fa

passare

come vetraio e si è spezzato,

io ho sanguinato

ecco dunque

mi lavo

perché è da lì che viene il mio nome.

traduzione di Federica D’Amato

 

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI

Lascia un commento