La soglia di povertà

www.ianieriedizioni.it
www.ianieriedizioni.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A proposito di stipendi scesi alla soglia di povertà.

 

*

Nella mia testa una volta sono stato

marxista-leninista

avevo un padre militare

e la testa per un soffio spaccata

dalla bomba del millenovecentottanta

Bologna tu sei sempre stata provinciale

con i tuoi pasciuti agnelli pronti

alla piazza o alla resa

ma l’ascia venne dopo

venne su di noi.

Noi che paghiamo

la bomba, la struttura, la testa il millenove

cento furono i colpi che mi hanno sparato

e nonostante questo mai

verrò promosso

mai sarò il compagno

vero di me stesso

e della tua mano.

Poesia tratta da “Avere trent’anni” (Ianieri, 2013, €8,50) di Federica D’Amato con una nota di Luigi Trucillo

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI

Lascia un commento