“Cinque donne e un’onda” di Davide Rondoni nella collana L’Angiolo (Ianieri Edizioni)

12108043_462893057228397_3251680658853712728_n

Pubblicato in questi giorni dalla casa editrice Ianieri, nella collana di poesia e teatro da me curata “L’Angiolo”, Cinque donne e un’onda di Davide Rondoni è un libro «forte e strano» – come afferma il suo autore – in cui il segreto di ogni donna risplende attraverso gli archetipi della forza (Caterina Sforza), della bellezza (Giulia Gonzaga), della libertà (Ghertruda, madre di Amleto), dell’innocenza (Elisabetta Sirani), del dolore (Eluana Englaro) e dell’intelligenza (Vittoria Colonna Marchesa di Pescara); fino a terminare il suo indecifrabile giro di splendore nel «canzoniere sbranato» Occhionda, poesie integralmente inedite che Rondoni sussurra a una donna sconosciuta, a una donna-simbolo d’apertura alla ferita del destino.

Un libro sospeso fra teatro, poesia e filosofia, che quasi recupera, nella sua appassionata tensione, le forme più diffuse della letteratura trovadorica, dalla canso al planh al salut d’amor e alla tenso, davvero rinnovando in letteratura l’originario e fondativo discorso intorno all’amore.

Il libro sarà presentato in anteprima nazionale a Pescara lunedì 26 ottobre, per poi, insieme con il suo autore, intraprendere il pellegrinaggio dei luoghi che ne invocheranno la parola.

Per maggiori informazioni visitare il sito internet www.ianieriedizioni.it

Lascia un commento