Sul portale ZestLetteratura una poesia di Luigi Trucillo da me commentata

Sul portale ZestLetteratura quarto appuntamento con la poesia nella rubrica da me curata Tacuinum sanitatisDue appuntamenti al mese con la salute delle parole. Il taccuino, giunto al quinto commento, prosegue con una nota su di una poesia di Luigi trucillo, tratta da Le amorose.

«C’è un luogo della parola che non è il significato, e nemmeno il posto dove vuole arrivare, ma l’incontro che, non potendo, non volendo sempre essere un luogo d’amore, diventa il colore impresso nella memoria, lo stesso che anni dopo, in una manciata di ricordi, diventerà il sigillo, diverrà il vero significato del nostro linguaggio […]» continua la lettura dell’articolo QUI.

Lascia un commento