Bio

534398_105153709641677_1188942613_n-3Federica D’Amato (1984) si occupa di letteratura e lavora nel campo dell’arte e del giornalismo. Dopo un percorso di studi umanistico, in Italia e all’Estero, e dopo aver viaggiato in tutto il mondo, è tornata a vivere e lavorare nel suo Abruzzo, dove ha iniziato a collaborare con case editrici e quotidiani. Ha pubblicato le raccolte di poesia La dolorosa (Opera, 2008), Poesie a Comitò (Noubs, 2011), Avere trent’anni (finalista Premio Frascati; Ianieri 2013); l’edizione italiana di Il libro dell’amico e dell’amato di Ramon Llull (Qiqajon, 2016) e l’edizione italiana di Dove diavolo sei stato? di Tom Carver (Ianieri, 2012); il libro-dialogo con Davide Rondoni, I termini dell’amore (CartaCanta, 2016) e il saggio epistolare Lettere al Padre (Ianieri, 2016). Con Il Libro dell’amico e dell’amato ha partecipato alla XX edizione del Festivaletteratura di Mantova. Nel 2017 pubblicherà il libro di pensieri e aforismi Un anno e a capo (Galaad Edizioni) e la raccolta di poesie A imitazione dell’acqua (Nottetempo Edizioni). Ha all’attivo numerosi contributi di critica letteraria per riviste specializzate, italiane e straniere; dirige la collana di poesia “L’Angiolo”, per la Ianieri Edizioni; 
scrive di cultura sulla terza pagina del quotidiano Il Centro. L’unica cosa di cui è sicura è che labor omnia vincit. Quando ne ha voglia.
 

Rappresentanza e intermediazione Agenzia Letteraria Edelweiss